Come installare una gattaiola su una zanzariera riavvolgibile

Da quando è iniziato il caldo, Clothilde ha scoperto le gioie di stare sul balcone, al fresco sotto le piante. Probabilmente immagina di abbattere, con un solo salto, i corvi che girano, ma alla fine si accontenta di acchiappar mosche e mangiarsi l’erba gatta (e fortunatamente non quella cipollina).

L’unico problema è che per uscire sul balcone con le sue unghiettine malefiche faceva uscire la zanzariera dai binari e ci si infilava attraverso. Non molto funzionale se volete tenere le zanzare fuori di casa.

Così è iniziata la ricerca su internet, ma a quanto pare nessuno s’era mai lanciato nell’impresa di montare una gattaiola su una zanzariera.
La cosa che più si avvicinava era: taglia una U nella zanzariera e metti dei piombini sul lato inferiore così che si richiuda al passaggio del gatto.

gattaiola7

Ora… dico io… tagliare una zanzariera e basta e sottoporla non solo a dei piombini ma anche al passaggio di un gatto… beh, la zanzariera non avrebbe avuto vita lunga!!!

L’unica altra cosa che abbiamo trovato era una soluzione, australiana credo, che ovviamente qui in Italia non viene venduta.
Quindi l’ultima spiaggia era il fai da te.

L’idea è quella di usare una gattaiola per porta e montarla sulla zanzariera, l’unica cosa è che una gattaiola per porta ha bisogno di una porta, appunto, di legno a cui potersi avvitare. Quindi abbiamo pensato di costruire quel pezzetto di legno necessario per poterci imbullonare la gattaiola.

E ce l’abbiamo fatta!!!

Occorrente:
gattaiola1
pezzi di legno (compensato o no) (noi abbiamo usato una spalletta di un Gorm Ikea, è in legno massello, che non avevamo usato nel montaggio)
penna (per segnare i pezzi da tagliare)
seghetto per legno
trapano con punte per legno (in mancanza del quale noi abbiamo usato l’avvitatore Ikea con le punte per muro, ma vabbeh, ci si arrangia con tutto!!!)
colla a caldo (e qui posso bullarmi di aver avuto l’idea geniale)
ovviamente una gattaiola con relative viti (comperatene una che sia adatta alle dimensioni/peso del vostro gatto… o cane, perché no! :) )
taglierino (per tagliare finalmente la zanzariera, ta-na-na-naaaan)

Fase 1: ritagliare il legno
gattaiola3
Segnate sul legno i pezzi che andranno a costituire la cornice, e tagliateli col seghetto (grazie Sa che fai i lavori di fatica).
Tenete presente eventuali ritagli da fare per i sistemi di bloccaggio della zanzariera (noi abbiamo dovuto usare un pezzo di legno più alto per poter avere spazio per la vite ma anche spazio per il pirulino di chiusura della zanzariera)

Segnate anche dove andranno fatti i buchi per le viti e poi fateli 😛

gattaiola2
Sagomate anche la parte del meccanismo per la chiusura della gattaiola (se c’è).

Fase 2: l’incollaggio
gattaiola4
Con tutti i pezzi a posto, prendete la colla a caldo e incollate le parti in legno.
Per farlo in modo preciso abbiamo messo i pezzi di legno sulla gattaiola, incollato, e poi levato la cornice in legno così formata, per essere sicuri che l’incastro fosse perfetto.

Fase 3
gattaiola5
Sempre con la colla a caldo incollate le due cornici (segnatevi parte esterna/parte interna se volete) al di qua e al di là della zanzariera.

Fase 4
gattaiola6
con dei tagli a 45 gradi dai quattro angoli, ritagliate un quadratino di zanzariera, tenendo abbastanza bordo.
Ripiegate il bordo sul legno e incollatelo (colla a caldo, grazie d’esistere), in questo modo, in teoria, la zanzariera non dovrebbe sfilacciarsi, è come averle fatto un orlo di sicurezza.

Fase 5
Mettete le parti della gattaiola e avvitate le viti.
gattaiola7
Voilà, montato!

Spiegato così è molto rapido e sembra pure semplice… noi ci abbiamo messo una mattina… e tutto quello che io facevo era pulire la segatura, tenere il gatto fuori dalle scatole e tenere fermi i pezzi quando serviva.
Grazie Sa per aver fatto tutto il lavoro sporco!!!

Fase 6
Con molta pazienza spiegate al gatto come si usa la nuova facile porticina, così magari un giorno smetterà di devastare la zanzariera per uscire sul balcone… sigh…
gattaiola8

PS
Come già anticipato qui, in “soli” tre giorni (di tecnica dello stecchino) Clo ha imparato che uscire da lì è più semplice che devastare tutto :)

Articoli correlati

11 pensieri su “Come installare una gattaiola su una zanzariera riavvolgibile

    1. Euforilla Autore dell'articolo

      Sì, la zanzariera smette di riavvolgersi quando la gattaiola arriva al bordo superiore, per noi non è un problema perché la finestra è veramente altissima…

  1. vega

    Odio le zanzare e non sapevo come fare! Stamattina mi ero messa a cercare qualcosa su internet e ho trovato voi. Dovreste brevettare questo bellissimo sistema. Vedremo se riusciamo a realizzarlo (spero nel marito fisico sperimentale). Grazie mille! P.S. Il nostro Archimede purtroppo apprezza anche l’erba cipollina, che quindi è stata spostata molto in alto… -_-

  2. Imola

    Questo e veramente ideale…il nostro Zum ci ha distrutto la zanzariera …ma per il prossimo estate ci metto tutta per costruire questa..grazie per la vostra condivisione Imola

  3. Deanna

    Bellissima idea! Io però ho due problemi un marito negato per il bricolage, ma soprattutto dalla porta entriamo e usciamo molto di frequente e per questo avevamo preso una zanzariera avvolgibile di lato. Ovviamente è andata distrutta!!

    1. Euforilla Autore dell'articolo

      Ciao!
      Sai che la zanzariera riavvolgibile di lato vuole essere il nostro prossimo progetto?
      L’idea di base è di creare una sorta di pannello fisso al quale si attaccherà la parte apribile della zanzariera riavvolgibile.
      In pratica: da un lato hai il “rullo” in cui si riavvolge la zanzariera, dall’altro invece di avere lo “stipite” della finestra hai ancora un pannello fisso di zanzariera intelaiata, sotto la quale applicare la gattaiola.
      Per ora è tutta teoria, se lo facciamo e riesce bene posto il risultato!

      1. Sergio

        Io ho una porta che si apre di lato. Sono pratico di lavoretti in casa, secondo me si può replicare tranquillamente l’idea aggiungendo un paio di fermi in basso e in alto. Con metà porta aperta si passa. Per l’inverno si smonta, si sigilla con scotch americano e si riavvolge tutto.
        Ci provo! Grazie e ciao

Lascia un Commento

Post Correlati